Stuccare il cartongesso: tecniche per la finitura Caparol Media - Colore, Decorazione, Isolamento, Restauro

Stuccare il cartongesso è la prima operazione da fare una volta installate le lastre e consente di coprire giunti e viti e togliere eventuali imperfezioni che si sono venute a creare nelle giunture, con lo scopo di ottenere finiture impeccabili.

A cosa ti serve stuccare?

Qualsiasi sia il lavoro da realizzare, pareti, controsoffitti o decorazioni, anche il cartongesso richiede attenzioni e cure particolari. È necessario, infatti, che la superficie risulti uniforme e omogenea. Stuccare serve proprio a questo scopo: riempire i buchi, livellare le superfici e preparare la parete in cartongesso alla finitura finale. La stuccatura del cartongesso assicura: 

  • Qualità estetica delle superfici;
  • Resistenza maggiore a urti e usura del tempo nei punti di giunzione;
  • Resistenza al fuoco e capacità isolante con la sigillatura dei giunti e la risoluzione di eventuali discontinuità.

Se stuccare è un’operazione importante anche nei lavori di muratura, per il cartongesso assume un valore particolare perché proprio grazie a questo intervento si massimizza l’efficienza del cartongesso. Serve prestare attenzione anche agli angoli e cercare di rendere la superficie totalmente liscia e senza irregolarità.

 

Scegliere lo stucco giusto

Prima di passare alla stuccatura del cartongesso, è bene scegliere il prodotto più adatto sia alla tipologia di lastra e alla sua forma sia per il tipo di ambiente in cui si lavora.

Infatti un aspetto che potrebbe inficiare il risultato e precludere il lavoro è il tasso di umidità presente e la temperatura degli ambienti. Questo perché una temperatura eccessivamente bassa, al di sotto dei 10-12 °C tende a prolungare i tempi di asciugatura della stuccatura, inoltre in presenza di umidità e freddo le lastre possono subire deformazioni a livello dei giunti. Il consiglio è di lavorare in ambienti chiusi con una temperatura adeguata e con prodotti studiati appositamente per ridurre i rischi.

 

Come stuccare cartongesso?

Una volta installata la parete, preparati gli strumenti e lo stucco da utilizzare, controllato che le viti non sporgano e pulita la superficie con un panno, si può iniziare con la stuccatura del cartongesso, che consiste in 4 fasi principali: 

  1. Coprire le teste di viti e chiodi, le irregolarità e i giunti con lo stucco aiutandosi con una spatola in acciaio e una volta riempiti tutti i buchi, ripassare sulle zone stuccate e cercare di lisciare la superficie quanto più possibile; 
  1. Applicare il nastro in carta microforata sopra allo stucco fresco in corrispondenza dei giunti; 
  1. Rimuovere con la spatola lo stucco in eccesso passando sopra al nastro, come a volerlo lisciare; 
  1. Lasciare asciugare secondo le indicazioni riportate in scheda tecnica.

 

Da qui, una volta asciutto lo stucco, si può proseguire con la rasatura e le finiture.  

Caparol mette a tua disposizioni prodotti specifici per ciascuna fase della lavorazione e nel caso della stuccatura consigliamo di utilizzare Caparol AkkordSpachtel fein, stucco in pasta pronto all'uso per interni ideale per il restauro dei piccoli giunti, di cavità e di fessure.

Potrebbe interessarti

@ 2017 Caparol Media | DAW Italia GmbH & Co KG, Largo Murjahn, 1 - 20080 Vermezzo (MI) - P.IVA 09879570159 - Telefono: +39-02-948552.1 - Fax: +39-02-948552.297 | Credits