I passaggi corretti per la rasatura di pareti in cartongesso Caparol Media - Colore, Decorazione, Isolamento, Restauro

Se la superficie del cartongesso non è regolare dopo la stuccatura, potrebbero nascere problemi nella fase di finitura e poi nel rendimento qualitativo delle stesse pareti. Per ovviare a questo problema la rasatura diventa indispensabile ed è necessario realizzarla nella maniera corretta. Ecco i passaggi da eseguire per la rasatura pareti in cartongesso.

 

Perché procedere con la rasatura?

Dopo la fase di stuccatura dei giunti, delle viti di fissaggio delle lastre e degli angoli, può essere necessario un ciclo di rasatura  delle lastre. Si consiglia di procedere con la rasatura delle lastre quando ci sono degli avvallamenti o delle sporgenze che sono visibili ad occhio nudo, per rispondere ad alcune  esigenze estetiche che richiedono una superficie perfettamente

Infatti, questo intervento è utile per garantire la copertura totale delle imperfezioni e per uniformare le porzioni stuccate con la restante superficie. Ciò è fondamentale soprattutto quando si hanno delle luci radenti.

Prima di procedere con la rasatura è necessario assicurarsi che lo stucco sia completamente asciugato e per questo basta una verifica visiva e al tatto, infatti se è solido e privo di avvallamenti il cartongesso è pronto per le successive operazioni.

 

Come fare la rasatura pareti in cartongesso?

La rasatura del cartongesso, come pure la precedente stuccatura e la carteggiatura successiva, è una fase di preparazione primaria del supporto prima della decorazione finale. Di per sé è un momento cruciale del procedimento perché rappresenta l’occasione per rendere omogenea e uniforme la base su cui stendere la finitura. Meno irregolarità ci sono – e non dovrebbero essercene – maggiore è la qualità del sistema.

Con la normativa UNI 11424 sono stati individuati, a questo proposito, 4 livelli di qualità dei supporti, in cui ai livelli Q3 e Q4 corrispondono delle caratteristiche estetiche impeccabili ed in questi casi si lavora per realizzare una completa rasatura della parete.

 

Le 4 fasi della rasatura

Per una rasatura a regola d’arte serve scegliere prima di tutto i prodotti adatti e concentrarsi sulla precisione per ottenere un risultato impeccabile. 

Ecco i 4 passaggi fondamentali: 

  1. Controllare che lo stucco sia asciutto e valutare la planarità della superficie: ci sono zone disomogenee? Le giunture sono visibili? Questo permetterà di capire quali sono i punti in cui agire con più decisione;

  2. Togliere qualsiasi residuo di polvere, sporco o grasso dalla superficie del supporto;

  3. Procedere con la rasatura utilizzando Caparol Akkordspachtel Fein, stucco in pasta pronto all'uso, da applicare utilizzando una spatola d'acciaio adeguata;

  4. Lasciare asciugare il prodotto. A secondo della ruvidità della superficie che si vuole ottenere, può essere necessario inumidire nuovamente la parete e feltrarla, oppure per avere un effetto liscio si deve carteggiare a secco. Dopo aver carteggiato è necessario applicare un fondo fissativo acrilico trasparente come Caparol Capaplex.

 

A questo punto, il lavoro preliminare di preparazione e trattamento del cartongesso può dirsi quasi concluso. Alla rasatura pareti cartongesso segue la carteggiatura per avere superfici perfettamente lisce.

Dopo le fasi preparatorie, si può procedere con l'applicazione del fondo e della finitura con i prodotti per interno Caparol, come ad esempio le pitture della linea Capatex.

Una fase delicata, quella della rasatura, quanto indispensabile per realizzare un lavoro a regola d’arte. 

Potrebbe interessarti

@ 2017 Caparol Media | DAW Italia GmbH & Co KG, Largo Murjahn, 1 - 20080 Vermezzo (MI) - P.IVA 09879570159 - Telefono: +39-02-948552.1 - Fax: +39-02-948552.297 | Credits