Cosa aspettarsi da una pittura per esterno Caparol Media - Colore, Decorazione, Isolamento, Restauro

Una casa ben fatta è anche una casa bella da vedere: ecco perché la fase di tinteggiatura degli esterni è molto importante. Questa non va confusa però con la semplice scelta del colore preferito. La pittura per esterno infatti non ha  solo funzione decorativa, ma deve garantire anche protezione, resistenza agli agenti atmosferici e durabilità. 

Nella scelta di una pittura per esterni vanno considerati numerosi fattori che determinano le proprietà del prodotto ottimale da applicare alla facciata.

Scegliere la pittura più adatta significa innanzitutto conoscere il tipo e lo stato del supporto, poi vanno considerate le caratteristiche del prodotto e i fattori ambientali specifici di ogni luogo. Vediamo insieme quali sono le caratteristiche fondamentali di una pittura per esterno di qualità.

Nelle finiture per esterni, è fondamentale scegliere il prodotto più adatto per il tipo di supporto e le condizioni ambientali.

Adesione al supporto

È fondamentale poter distinguere un prodotto da un altro in base alla sua capacità di adesione al supporto. Non tutte le pitture vanno bene su qualsiasi supporto: ci sono prodotti più indicati per essere impiegati su intonaci civili pretrattati e altri che si ancorano meglio agli intonaci non ancora trattati. In fase di scelta è bene preferire il prodotto che meglio si adatta alle specifiche esigenze, per garantire al committente un lavoro impeccabile. È opportuno che la pittura scelta abbia un’elevata adesività al supporto oggetto di tinteggiatura, soprattutto quando le condizioni del sottofondo lo richiedono.

Potere riempitivo

Questo parametro indica la capacità della pittura di uniformare la superficie su cui viene applicata, rendendo omogenee eventuali irregolarità del muro.

I prodotti con un alto potere riempitivo e capacità uniformante sono particolarmente indicati per intervenire su fondi irregolari e superfici rappezzate.

Inalterabilità delle tinte

Ci sono particolari tinte che non resistono inalterate all’esposizione prolungata ai raggi ultravioletti. Attenzione, quindi, a chi promette di poter realizzare tinteggiature per esterni in qualsiasi colore. Per garantire facciate che non scolorano nel tempo, i muri (soprattutto quelli orientati a sud, cioè particolarmente esposti ai raggi UV) devono essere tinteggiati con prodotti di alta qualità. Esiste una classificazione dei materiali in base al tipo di pigmenti utilizzati nella tinta e al tipo di leganti, si tratta del foglio di istruzione tecnica BFS numero 26.

La pittura per esterno deve quindi essere realizzata con pigmenti che resistono alla luce e che sono protetti anche dalle componenti chimiche con cui vengono miscelati.

Idrorepellenza

L’impermeabilità all’acqua è uno dei fattori più importanti da considerare quando si parla di pitture per esterno. La norma Europea EN 1062 classifica le pitture per esterno secondo parametri ben precisi, e individua tre classi di permeabilità all’acqua.

Classe

Coefficiente di assorbimento [Kg / m2 h0.5]

W1 Alta

w>0,5

W2 Media

0,1<w<0,5

W3 Bassa

w<0,1

In commercio esistono prodotti ad elevata idrorepellenza e quindi rapida asciugatura delle superfici esposte all’aggressione degli agenti atmosferici.

Traspirabilità

La compresenza di idrorepellenza e traspirabilità assicura tinteggiature che durano nel tempo. La norma Europea EN 7783 definisce le classi di diffusione del vapore acqueo, definendo il valore sd che è lo spessore dello strato d’aria che offre la stessa resistenza al passaggio del vapore alla pittura considerata.

Classe

Spessore d’aria equivalente [m]

V1 Alta

w<0,14

V2 Media

0,14<w<1,4

V3 Bassa

Sd>1,4

La pittura per esterno non deve far passare l’acqua, quindi essere impermeabile, ma allo stesso tempo deve essere altamente traspirante, favorendo così il passaggio del vapore. Alcune pitture rispondono meglio di altre a queste particolari esigenze e sono le più adatte per essere utilizzate in zone con alte percentuali di umidità nell’aria.

Resistenza alle intemperie

Agenti atmosferici particolarmente corrosivi come piogge acide, gelo, neve e sbalzi di temperatura sono nemici degli edifici. La pittura che viene utilizzata per la tinteggiatura esterna deve poter garantire un’ottima resistenza a tutti questi fenomeni, così da assicurare massima durabilità nel tempo.

Resistenza a inquinamento, muffe e alghe

Nell’aria sono presenti sostanze e microrganismi particolarmente aggressivi che possono danneggiare la facciata. Scegliere una pittura con un alto grado di resistenza agli agenti inquinanti e all’attacco di muffe, funghi e alghe è fondamentale per assicurare una lunga durata di conservazione alle murature.

Facile applicazione

Poter applicare facilmente e velocemente il prodotto è un aspetto da non trascurare.

Una pittura che non necessita di particolari trattamenti di preparazione, si stende in poche passate e asciuga in breve tempo è l’ideale, soprattutto per ridurre i costi della manodopera.

 

Scegliere una pittura per esterni non è semplice. Come abbiamo cercato di spiegare, prima di tutto serve conoscere il supporto ed il suo stato, è fondamentale poi sapere dove è collocata la casa e a quali condizioni è esposta. Affidati ad un esperto per farti consigliare il prodotto migliore per ridipingere la tua facciata.

Potrebbe interessarti

@ 2017 Caparol Media | DAW Italia GmbH & Co KG, Largo Murjahn, 1 - 20080 Vermezzo (MI) - P.IVA 09879570159 - Telefono: +39-02-948552.1 - Fax: +39-02-948552.297 | Credits