Intervento conservativo dello storico Palazzo Fasoli di Chieti Caparol Media - Colore, Decorazione, Isolamento, Restauro
{"_id":"5a1d178609d5764330690ed3","iniziative_ids":[],"notizie_ids":[{"$oid":"5e450e4609d57677492758e2"}],"website_id":"56ab84e79bf5dc3fef21b071","created_at":"2017-11-28 08:00:06","articoli_ids":[{"$oid":"59a9921309d5767e6d368bb3"}],"lang":"","updated_at":"2020-08-08 18:00:04","slug":"restauro-storico","realizzazioni_ids":[{"$oid":"5e70e3ee09d57674ef1c8632"}],"post_type":"tag","name":"restauro storico"}, {"_id":"5a1d259409d57674663cbc23","articoli_ids":[{"$oid":"59a9138309d5767a004ac5d2"}],"notizie_ids":[{"$oid":"5e450e4609d57677492758e2"},{"$oid":"5ee9b9e109d57605dc4ce2e4"}],"realizzazioni_ids":[{"$oid":"5e70e3ee09d57674ef1c8632"}],"post_type":"tag","name":"colori per facciate esterne","updated_at":"2020-08-08 18:00:04","website_id":"56ab84e79bf5dc3fef21b071","lang":"","created_at":"2017-11-28 09:00:04","slug":"colori-per-facciate-esterne"}

Il Palazzo Fasoli è uno dei più importanti edifici monumentali del centro storico di Chieti situato tra il Largo Gian Battista Vico e la via Marco Vezio Marcello, la cui epoca di costruzione è da collocare, sulla base delle caratteristiche costruttive ed architettoniche, a cavallo dei secoli XVII e XVIII.

Agli inizi del nuovo secolo venne ridisegnato l'assetto urbanistico e nell'area antistante il Palazzo, demolite le piccole case e le botteghe, si realizzò una piazza sulla quale si erigeva il Palazzo delle Corporazioni, oggi sede della camera di Commercio.

In questo nuovo contesto il palazzo Fasoli risultava più basso degli edifici adiacenti e non allineato con la rigida geometria rettangolare della nuova piazza. Con delibera del Podestà nel settembre del 1931 si disponeva l'allineamento e restauro del palazzo, prevedendo la sopraelevazione di un piano e la costruzione di una nuova facciata, nella quale sono state ricollocate alcune cornici in pietra originali.

Il progetto di risanamento conservativo con il ciclo Capatect ARMIERUNG SYSTEM ha riguardato l’intero fabbricato in misto pietra e laterizio, che mostrava microrganismi diffusi, depositi di inquinanti atmosferici e percolamenti, oltre a gravi distacchi della finitura e dello strato fine superficiale dell’intonaco con infiltrazioni dal tetto e dai terrazzi.

Dopo aver effettuato un importante trattamento di bonifica con lo specifico disinfestante Caparol Capatox su tutti i supporti che presentavano insediamenti di muffe e licheni, è stata condotta un’accurata pulizia delle superfici con rimozione totale dello strato superficiale dell’intonaco fino alla parte sana dello stesso.

Per il ripristino delle strutture in cemento armato sono stati utilizzati i prodotti specifici della Linea Disbocret Riparazione di Caparol. Dopo il trattamento sui ferri d’armatura scalzati e puliti col formulato specifico antiruggine Disbocret 502 Protect Plus, si è proceduti all’applicazione della malta cementizia premiscelata fibrorinforzata e tixotropica, idonea per ripristini di elementi in calcestruzzo Disbocret Nanotech R 3.

Successivamente, per la ricostruzione dell'intonaco di facciata è stata utilizzata la malta bastarda additivata con miscela Disbon Konzentrat 760 Plus e dopo le riparazioni effettuate è stato applicato su supporto asciutto il fondo silossanico in fase solvente Amphisilan Putzfestiger, unitamente al fondo trasparente ai silicati Caparol Li-Festiger, idoneo per il consolidamento di tutti i supporti minerali.

Infine, per il riempimento delle lesioni, è stato impiegato il prodotto Cap-elast Riss-Spachtel, stucco idrodisperso fibroso per la sigillatura a spatola di cavità e crepe.

La rasatura armata totale è stata realizzata con la malta adesiva Capatect Klebe und Armierungsmasse 186 M con interposta una rete di armatura in fibra di vetro, con appretto antialcalino ed indemagliabile Capatect Gewebe 650/110.

Sulle superfici asciutte e a stagionatura avvenuta è stato utilizzato il prodotto Capagrund Universal, fondo pigmentato all’acqua sul quale è stata successivamente applicata la finitura per esterni metilsiliconica Thermosan NQG ad effetto minerale e con struttura reticolare integrata a particelle di nanoquarzo per la protezione del film contro infestazioni di alghe e funghi.

Il progetto cromatico ha previsto la riproposizione di tinte che, con riferimento alle tonalità originarie, sottolinea il rapporto con gli edifici che affacciano sulla piazza, dando rilevanza alle cornici originali in pietra della facciata e ridefinendo le linee del profilo dell'antico palazzo.

Per la facciata di questo importante palazzo di rilevante valore storico e architettonico è stata scelta la tinta magma 65 della collezione Fassade in classe A1, in grado di garantire la massima sicurezza in termini di resistenza del colore e alla luce.

Per la protezione del laterizio faccia a vista, successivamente alle opportune fasi di preparazione e risarcimento delle fughe, si è applicato il prodotto Disboxan 452 Wetterschutz, idrofobizzante trasparente a solvente ad effetto neutro il tutto per dare il lavoro finito a regola d’arte.

I manufatti in ferro sono stati trattati col fondo a solvente pigmentato e antiruggine Capalac Allgrund per poi procedere all’applicazione dello smalto a solvente anticorrosivo Capalac Compact, resistente agli agenti atmosferici.

Oggi, dopo l’importante intervento di ripristino conservativo di Caparol, lo storico Palazzo Fasoli è tornato ad essere l’amato edificio “di rappresentanza" del centro storico di Chieti.

 

 

@ 2017 Caparol Media | DAW Italia GmbH & Co KG, Largo Murjahn, 1 - 20080 Vermezzo (MI) - P.IVA 09879570159 - Telefono: +39-02-948552.1 - Fax: +39-02-948552.297 | Credits