Smalti all'Acqua e Solvente: Caratteristiche e Consigli d'Uso Caparol Media - Colore, Decorazione, Isolamento, Restauro
{"_id":"5a84792309d57617f7490133","lang":"","created_at":"2018-02-14 18:00:03","slug":"smalto-ad-acqua","articoli_ids":[{"$oid":"5a846b1309d57632d223a142"}],"post_type":"tag","website_id":"56ab84e79bf5dc3fef21b071","name":"smalto ad acqua","updated_at":"2020-07-04 21:00:05","realizzazioni_ids":[{"$oid":"5eeb564309d57637e01191f2"}]}

Smalti all'Acqua e Solvente: Caratteristiche e Consigli d'Uso

Verniciare un mobile o un oggetto significa dargli un’estetica nuova o proteggerlo da fattori esterni. Questi prodotti in apparenza uguali hanno in realtà caratteristiche diverse e non possono essere usati indistintamente su tutte le superfici. Se stai pensando di dare una mano di verniciatura alla libreria o al mobile in soggiorno, ecco alcuni consigli d’utilizzo. 

Vernici, pitture e smalti a confronto

I prodotti vernicianti nascono per essere applicati sulle superfici in legno, plastica o su manufatti in metallo quando vuoi o proteggere la superficie del tuo mobile o cambiarne l’estetica. Ecco che però entra in gioco una difficoltà: quale prodotto verniciante scegliere?

Ne esistono di 3 tipi e ciascuno ha proprie caratteristiche e destinazioni d’uso:

  1. Vernice è un liquido trasparente o semitrasparente che forma un film sulla superficie di applicazione mediante un procedimento fisico o chimico-fisico. Un film di vernice non altera l’estetica del supporto;
  2. Pittura grazie ai pigmenti e alle cariche di cui è dotata, maschera perfettamente le superfici su cui viene applicata e viene utilizzata principalmente su pareti e soffitti;
  3. Smalto contiene anch’esso pigmenti e cariche capaci di mascherare la superficie su cui viene applicato ed ha una migliore adesione su molti tipi di supporti, dal legno al metallo.

Gli ultimi due materiali sono simili nella composizione, ma pitture e smalti in realtà differiscono per il rapporto di PVC - Pigment Volume Content, cioè la percentuale in volume delle cariche e dei pigmenti rispetto al contenuto secco del legante. Più basso è il valore di PVC più legante è presente nel materiale come succede negli smalti; viceversa, quando il valore di PVC aumenta, anche la quantità di cariche e pigmenti cresce, come avviene nelle idropitture.

Gli smalti hanno un PVC<20% e per questo resistono bene alle abrasioni e alla luce risultando in classe A secondo i parametri  della tabella BFS n° 26.

 

Smalto ad acqua e a solvente

A fare la differenza tra smalti all’acqua e a solvente è il diluente, cioè la sostanza che serve a facilitare l’applicazione dello smalto e rende più liquido il prodotto. Una volta applicato lo smalto, il diluente evapora e lascia il posto un reticolo solido prodotto dai processi di filmazione e coalescenza.

Tra le caratteristiche dell’uno e dell’altro:

  • Smalti all’acqua sono meno aggressivi, più sicuri per la salute dell’uomo e dell’ambiente ed hanno numerose certificazioni, come lo smalto Capacryl che è conforme alla normativa EN 71-3 ed ha la Certificazione Caparol Kinderspielzeuge. Sono quindi più indicati per lavori all’interno delle abitazioni e hanno il vantaggio di essere inodori e asciugare in breve tempo. Gli smalti all'acqua vanno messi in tinta con il sistema tintometrico CapaTint;
  • Smalti a solvente richiedono una più attenta preparazione della superficie e hanno un effetto meno coprente. Sono più indicati per lavori all’esterno delle abitazioni e possono essere messi in tinta con il sistema tintometrico Capalac mix.

Non solo funzionalità ma anche estetica per gli smalti che sono disponibili nei tre gradi di brillantezza: lucido, satinato e opaco. 

 

Come applicare gli smalti

Gli smalti possono essere applicati a pennello e a rullo oppure a spruzzo, a seconda se la vernice liquida alla giusta fluidità viene stesa sul supporto o se viene nebulizzata da un getto di aria compressa e spruzzata sul manufatto. L’applicazione dello smalto in 4 mosse:

  1. Analizzare bene il supporto per stabilire il ciclo di trattamento più adatto;
  2. Pulire il supporto e prepararlo;
  3. Applicare un fondo come Capalac AllGrund (solvente) e Capacryl Uniprimer (acqua) per uniformare il supporto e migliorare l’adesione delle applicazioni successive. Se il supporto è di metallo, può essere necessario utilizzare un prodotto antiruggine.
  4. Applicare la finitura per decorare o proteggere i manufatti. Di solito sono disponibili in diversi gradi di brillantezza (satinato e lucido).

Tra gli smalti a solvente Caparol: Capalac Heizkörperlack smalto per radiatori, Capalac Hochglanz-Buntlack smalto alto solido lucido, Capalac Seidenmatt-Buntlack smalto alto solido satinato, Capalac BaseTop smalto siliconico satinato, Capalac Compact fondo e finitura antiruggine e Capalac Schutz smalto ferromicaceo.

Mentre tra gli smalti ad acqua: Capacryl PU-Gloss smalto acrilpoliuretanico lucido, Capacryl PU-Satin smalto acrilpoliuretanico satinato e Capacryl PU-Mat smalto acrilpoliuretanico opaco.

Potrebbe interessarti

@ 2017 Caparol Media | DAW Italia GmbH & Co KG, Largo Murjahn, 1 - 20080 Vermezzo (MI) - P.IVA 09879570159 - Telefono: +39-02-948552.1 - Fax: +39-02-948552.297 | Credits